Come arredare il tuo ufficio (con creatività)

Non una semplice questione di stile…

La scelta degli arredamenti, che sia per l’abitazione in cui viviamo o per il luogo di lavoro, gioca un ruolo molto importante per il nostro stato psicofisico. Vi è mai capitato di entrare in uno di quegli uffici grigi, tristi, senza nemmeno un elemento distintivo, e pensare “Io qui non ci lavorerei mai”?

Ecco, volevamo che Officina38 fosse esattamente l’opposto: un luogo dove appena ci metti piede ti senti a tuo agio, rilassato, ispirato… svegliarsi la mattina e dire “Yeah! Andiamo a lavorare”!

…vabbè, dai, non esageriamo! 😂

Nell’arredare gli spazi del nostro ufficio, o della nostra casa, non si tratta solo di fare “belle scelte”, ma anche – o soprattutto – di conoscere le proprie esigenze e la propria identità.

Ormai lo sanno anche i muri: Officina38 è come una seconda casa per il nostro team, ecco perché ogni angolo e pezzo d’arredo raccontano qualcosa di noi.

Le nostre scelte sono state guidate dalla convinzione che è fondamentale trascorrere le ore di lavoro in un ambiente confortevole, in grado di trasmettere un senso di accoglienza e familiarità, senza rinunciare alla giuste dose di minimalismo che ben si addice ad un ambiente di lavoro… per pensare in maniera ordinata, libera e creativa!

Che poi, per la natura della nostra attività, da agenzia quale siamo, spesso le ore passate in ufficio non sono proprio 8… quindi non sorprendetevi se presto troverete anche dei letti a castello! 😂

In un ambiente lavorativo è altresì utile avere un occhio di riguardo per la praticità: un buon ufficio è studiato per essere funzionale e semplificare la gestione delle attività di tutti i giorni.

Recentemente abbiamo avuto l’occasione di sbizzarrirci su tutti questi temi grazie all’inaugurazione di Officina 2.0, la nuova ala in Via Saluzzo 45/G… d’altronde siamo dei creativi e crediamo che anche gli ambienti in cui lavoriamo lo debbano rispecchiare! Creativi sì, architetti no: è bene ricordare che gran parte del merito va a Chiara Degiorgis, amica e architetta che ha seguito i lavori dalla A alla Z, assecondando anche qualche piccola follia!

La sede “storica”, che in questi anni ha ospitato la nostra squadra, è stata deputata ad accogliere il Team Marketing, Digital & Social Media: uno spazio ampio, luminoso, con i classici soffitti alti alla torinese. È lo spazio su strada con le serrande che danno proprio quel senso tipicamente da… officina!

Di mattina, il primo che si avvista all’orizzonte, schiaccia il bottone et voilà: le serrande si alzano ed inizia una nuova giornate per il team di Officina38.

All’interno abbiamo arricchito la stanza con una lampada Diesel by Foscarini e un divano di Maison du Monde delle tonalità della nostra palette, ripresa anche dal logo impresso sulla parete di fondo. I nostri colori, giallo e grigio (che sono i Pantone Color of the Year 2021), in genere, ci piace abbinarli al verde petrolio.

La cucina è il luogo dove veniamo a ricaricarci di caffeina (spesso troppa) e cibo. Non vediamo l’ora di poterci sedere a tavola e pranzare tutti insieme. Ma, per ora, “social distancing” è ancora la regola da seguire.

Ma una delle grandi novità è stata la decisone di dare vita ad un Meeting Room. Uno spazio pensato per chi ha bisogno di un po’ di riservatezza e concentrazione, per riunioni di lavoro e videochiamate, oltre che per accogliere la squadra al completo quando è necessario fare WIP e meeting interni.

Proprio per questo abbiamo scelto di mettere un lungo tavolo di legno al centro, circondandolo da sedie colorate acquistate da IKEA ed un maxi schermo Sony per le video call, ormai diventate metodo comunicativo principale.

Anche in questa stanza abbiamo optato per l’utilizzo quasi esclusivo dei nostri colori. La motivazione è semplice: abbiamo ritenuto estremamente efficace l’abbinamento di una tonalità salda e concreta come il grigio con l’energia e l’ottimismo sprigionato dal giallo… questo mix non è forse quel che serve per affrontare una call con un cliente, per fare una presentazione o per trascorrere una serata a fare budget?

Ma passiamo alla parte veramente interessante ed entriamo nella nuova Officina 2.0! Per raggiungerla bisogna attraversare un cortile interno circondato da una rigogliosa vegetazione e completamente ridisegnato dalle talentuose ragazze di Linee Verdi, Stefania e Chiara, che ospita tavoli Leory Merlin e sedie Maison du Monde e soprattutto il nostro magnifico tavolo da ping pong di Decathlon: perché lavorare va bene ma lavorare e sapersi prendere una pausa ogni tanto… è decisamente meglio! 😎

La nuova ala di Officina 2.0 è stata studiata con uno scopo principale… avere uno spazio dove le nostre mascotte bassotte Pepita ed Olga fossero comode nella loro cuccia… e non abbaiassero ogni volta che suona qualcuno alla porta 🐶

Questo è l’ufficio produzione in cui lavorano Davide e Alessandro (meglio noto come Seppia).

In questa stanza abbiamo giocato con il soffitto a cupola, scegliendo di dipingerlo di celeste: una tonalità che ben si sposa con la nostra palette colori e che dona un tocco di poesia alla stanza, dialogando con l’originale illuminazione di Creative Cables.

Certamente, poi, non poteva mancare la stanza di video-editing…

…in cui troneggia un bellissimo Smeg carico di birre fresche come piace a noi! 😂

E poi ecco che si sale al piano superiore con l’ufficio di Anna che ama fare i meeting in piedi perché “La vita è troppo breve per stare seduti tutto il giorno”. E infatti ha scelto una scrivania che si alza ed abbassa con un bottone!

Tuttavia, l’elemento distintivo di questa stanza è senza dubbio la carta da parati spiccatamente “wild”. Le conseguenze di un anno senza poter viaggiare e concedersi avventure ci hanno portato a circondarci di elementi di ripiego come carte da parati effetto giungla (anche qui i mobili sono stati acquistati da Maison du Monde).

Che ve ne pare?

Se siete curiosi venite a trovarci! Vi aspettiamo per una birra, una partita a ping-pong o, ancora meglio, un brief creativo! 😜